I nostri studi rimarranno chiusi per ferie dal 02/08/2019 all’01/09/2019 Per prenotare le visite scrivete una mail a: info@saluteok.it o lasciate un messaggio in segreteria al: 06.50.41.847 Verrete ricontattati al nostro rientro
TERAPIE

Ipertermia

Post in Terapie

E’ una tecnica innovativa che, attraverso l’emissione di microonde, innalza localmente ed in profondità la temperatura del tessuto fino a 41°- 45°, aumentando di 15 volte il flusso sanguigno nella parte traumatizzata. Questo è possibile anche grazie ad un sistema di raffreddamento dei tessuti superficiali, che impedisce il surriscaldamento della pelle.

PERCHE’ IL CALORE PER CURARE L’INFIAMMAZIONE?

L’utilizzo del calore in Medicina Fisica e Riabilitativa consente:

  • di incrementare l’afflusso ematico (l’apporto di sangue e quindi l’ossigeno) in un tessuto; questo stimola i processi di riparazione tessutali favorendo da un lato l’apporto di substrati organici (elementi organici necessari per la riparazione e la ricostituzione tessutale), dall’altro l’eliminazione dei cataboliti (prodotti tossici generati dal processo infiammatorio);
  • una modificazione della conduzione nervosa sensitiva, con riduzione del dolore;
  • un aumento dell’estensibilità del tessuto tendineo;
  • un rapido assorbimento degli ematomi;
  • una riduzione della rigidità muscolo-articolare;
  • una riduzione dello stato di contrattura muscolare;
  • una inibizione di enzimi pro-infiammatori.

INDICAZIONI

  • PATOLOGIE MUSCOLARI e TENDINEE ACUTE e CRONICHE
  • BORSITI
  • ARTROSI
  • ARTRITI
  • SINDROME del TUNNEL CARPALE
  • FASCITI
  • METATARSALGIA da NEUROMA di MORTON
  • DISTORSIONI
  • EMATOMI
  • PERIARTRITI
  • FIBROSI e CALCIFICAZIONI TESSUTALI
  • PUBALGIA

CONTROINDICAZIONI

  • pazienti con stimolatori cardiaci;
  • pazienti con protesi metalliche vicine alla zona da trattare;
  • pazienti con malattie emorragiche o trombotiche;
  • pazienti con gravi disturbi cardiaci (angina pectoris):
  • bambini (cartilagini di accrescimento fertili);
  • donne in gravidanza;
  • pazienti con malattie dermatologiche;
  • pazienti obesi.