I nostri studi rimarranno chiusi per ferie dal 02/08/2019 all’01/09/2019 Per prenotare le visite scrivete una mail a: info@saluteok.it o lasciate un messaggio in segreteria al: 06.50.41.847 Verrete ricontattati al nostro rientro
PATOLOGIE

Smagliature

Post in Patologie

Cosa sono?
Dette anche striae distensae (strie da distensione), o striae atrophicae (strie atrofiche), sono lesioni lineari atrofiche (cicatriformi), che si manifestano a livello della cute dei glutei, delle cosce, dei fianchi, dei polpacci, dell’addome, del seno e della regione lombo-sacrale, provocando una alterazione della normale superficie cutanea.

L’orientamento della smagliature può essere trasversale, obliquo, a ventaglio, orizzontale. Le donne sono colpite due volte più degli uomini e le lesioni possono manifestarsi a qualsiasi età, sebbene i periodi più colpiti siano la pubertà e la gravidanza.

Come si formano?
L’esatto meccanismo con cui si formano non è ancora conosciuto. Alla base della formazione vi è comunque un eccessivo stiramento o una ridotta resistenza alle normali forze tensive dei tessuti elastici sottocutanei: ciò si può verificare nella gravidanza o in corso di rapidi ingrassamenti-dimagrimenti o incrementi-decrementi della massa muscolare in certi atleti; anche una terapia sistemica prolungata con corticosteroidi o anabolizzanti ad alti dosaggi, può causare la formazione di smagliature.
Probabilmente l’eziologia delle strie va ricercata in un aumento di ormoni corticosurrenalici, (che peraltro può verificarsi anche in caso di obesità o di notevoli cali ponderali); gli steroidi infatti inibiscono la proliferazione dei fibroblasti, deprimendo la formazione di fibre collagene ed elastiche.
Non va dimenticata infine l’importanza di fattori genetico-costituzionali.
Nella fase iniziale, quando prevale la componente infiammatoria, la stria è di colore variabile dal rosa al rosso violetto o al rosso bluastro; successivamente, nella fase avanzata, (oltre i sei masi dalla comparsa), ha il caratteristico colere purpureo madreperlaceo e si appiattisce fino a risultare depressa al tatto.

Come si curano?
Non esistono trattamenti in grado di risolvere completamente la depressione della smagliatura; alcuni, però, sono in grado di migliorarne l’aspetto. Più le smagliature sono recenti, e più ha probabilità di riuscita la terapia.
Molto importante risulta anche la prevenzione in famiglie predisposte o in soggetti sottoposti a terapie cortisoniche a lungo termine: questa dev’essere il più possibile precoce, e si deve basare sull’utilizzo di pomate a base di estratti vegetali, collagene, elastina, che hanno lo scopo di idratare la cute e favorire i processi di biosintesi delle fibre del derma. In un programma di prevenzione non va trascurato il ruolo dell’alimentazione, (ricca di proteine e vitamine), e di un’attività fisica non traumatica, (nuoto, cyclette), nonché quello di associare massaggi in grado di migliorare il microcircolo vascolo-linfatico. Naturalmente andranno evitati le repentine variazioni del peso corporeo.

A nostro avviso purtroppo ad oggi ancora non è stato trovato un metodo veramente efficace per la cura delle smagliature. Tra le metodiche più frequentemente utilizzate ricordiamo: peeling chimico e dermoabrasione

Cellulite
Capillari
Rughe
Smagliature
Macchie cutanee
Labbra sottili
Gambe pesanti

Altro in questa categoria: « Rughe Cervicalgia »